Airc Le Arance
della
Salute®
Arance della Salute

Protagonisti

DAVIDE PETRELLA, Volontario

Nato 27 anni fa a Vasto, in provincia di Chieti, Davide oggi vive a Milano e in questi giorni sorride sulla locandina delle Arance della Salute. Pochi anni fa, quando ha perso i genitori per colpa del cancro, ha rischiato di essere schiacciato da quel sentimento. Ma poi, per fortuna, è riuscito a trasformarlo in qualcosa di positivo: il volontariato.

“È stato inevitabile” racconta con voce decisa. “Non potevo stare con le mani in mano. Mio papà se n’è andato nel 2002, mamma nel 2014. Il dolore è stato totalizzante, come una diga che poteva far crollare tutto il resto, sembravo quasi paralizzato. Rendermi utile, allora, mi ha fatto sentire vivo, protagonista. Ho iniziato proprio nel 2014 con la raccolta fondi per ‘azalea e non ho più smesso. Durante quei momenti conosco l’Italia migliore, quella generosa. Durante le giornate clou il via vai è frenetico, dà adrenalina e quando, alla sera, si fanno i conti e si verificano i fondi raccolti, l’adrenalina si trasforma in autentica euforia perché si ha davvero la consapevolezza di aver raggiunto un traguardo utile, concreto e importante.

Ogni arancia distribuita è un mezzo: il mezzo per evitare che altri ragazzi si trovino a vivere la nostra esperienza. È un investimento che ci permetterà di lasciare il mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato”.

GUARDA IL VIDEO DELLA SUA STORIA


LICIA RIVOLTINI, Ricercatrice

Dal 2007 Licia Rivoltini è responsabile della Struttura semplice dipartimentale di immunoterapia dei tumori presso l’Istituto tumori di Milano. Nel suo lungo percorso come scienziata e ricercatrice Licia Rivoltini ha maturato esperienza anche all’estero, presso il presso il National Cancer Institute di Bethesda, MD (Usa).

La dottoressa Rivoltini ha ricevuto da AIRC un finanziamento per studiare l’effetto che il digiuno a breve termine e l’attività fisica moderata potrebbero avere sulla capacità del sistema immunitario dei malati di melanoma di recuperare dopo l’operazione di rimozione del tumore iniziale, e nella prevenzione delle recidive.

Se lo studio dimostrerà la validità dell’ipotesi di partenza, aggiungerà un nuovo tassello alle conoscenze sui possibili benefici dell’attività fisica. Benefici che sono già stati dimostrati, da altre ricerche, sul sistema immunitario e, attraverso questo, sulla riduzione della massa tumorale e delle metastasi.

GUARDA IL VIDEO DELLA SUA STORIA

L’INFORMAZIONE È IL PRIMO PASSO
PER COMBATTERE IL CANCRO

Resta aggiornato sui progressi della ricerca,
sulle iniziative e tutte le novità AIRC

Iscriviti alla Newsletter