Airc Le Arance
della
Salute®
Arance della Salute

Sport

L’ATTIVITÀ FISICA AIUTA A PREVENIRE IL CANCRO

Parola d’ordine: raddoppiare. Che siate sportivi o che non lo siate, è arrivato il momento di porvi nuovi obiettivi. Già da qualche anno i ricercatori hanno dimostrato l’importanza dell’attività fisica nella prevenzione dei tumori, ma oggi, alla luce delle ultime evidenze scientifiche, il ruolo del movimento diviene ancora più rilevante. L’esercizio fisico, infatti, è un grande alleato contro il cancro perché stimola e sostiene il sistema immunitario e tutti i meccanismi con cui il nostro organismo evita che si sviluppino tumori.

Le ultime raccomandazioni dell’American Cancer Society non solo suggeriscono di raddoppiare il tempo da dedicare all’esercizio fisico rispetto a quanto finora consigliato per proteggere la salute, ma anche di fare più attenzione alla propria alimentazione: mangiare sano, moderare il consumo di bevande alcoliche, mantenere il giusto peso corporeo e, appunto, fare regolarmente attività fisica, può ridurre del 30 per cento – quindi di quasi un terzo – il rischio di ammalarsi di tumore.

MUOVITI DI PIÙ

Chi pratica sport per passione probabilmente non avrà molti problemi ad aumentare la durata delle sedute di allenamento, portandola dai 75 minuti settimanali di attività intensa, ritenuti indispensabili, a 150 minuti. Per attività intensa si intende praticare sport come corsa, ciclismo, nuoto, aerobica, arti marziali, calcio, pallacanestro, sci di fondo o tennis.  La difficoltà semmai potrebbe essere ritagliarsi ulteriori spazi in giornate che ci vedono già molto impegnati tra famiglia e lavoro.

L’obiettivo può essere invece più complicato da centrare per chi non è abituato a fare sport e deve trovare, oltre al tempo, anche un po’ di stimoli. Le linee guida dell’American Cancer Society consigliano di raggiungere i 300 minuti di attività moderata alla settimana: si tratta di tre quarti d’ora al giorno (7 giorni su 7) oppure un’ora per 5 giorni alla settimana.

L’esercizio più semplice e alla portata di tutti è camminare di buon passo. In alternativa si può ballare (valgono anche valzer, tango e simili), pedalare, pattinare, fare yoga, giocare a golf ma anche andare a cavallo o in canoa. Meglio ancora, per non annoiarsi, alternare le diverse attività e, suggeriamo noi, praticarle in compagnia. E visto che la prevenzione inizia fin da piccoli,

un occhio di riguardo per bambini e adolescenti: dovrebbero svolgere almeno un’ora di attività fisica moderata o intensa al giorno. Il consiglio? Scegliete il tipo di attività che vi piace di più: a oggi non ci sono dati che indichino se uno sport abbia un effetto benefico maggiore rispetto a un altro, mentre è chiaro che chi fa esercizio fisico con regolarità ha il 7 per cento in meno di rischio di sviluppare un cancro, in particolare per quanto riguarda i tumori di colon, seno, endometrio, vescica, esofago e stomaco.

L’INFORMAZIONE È IL PRIMO PASSO
PER COMBATTERE IL CANCRO

Resta aggiornato sui progressi della ricerca,
sulle iniziative e tutte le novità AIRC

Iscriviti alla Newsletter